FRIULI VENEZIA GIULIA
BESSICH

L’azienda agricola Bessich inizia la sua storia nel lontano 1959, quando Antonio Bessich raggiunge queste terre dalla vicina Istria ed inizia la produzione vinicola insieme al figlio Luciano. Negli anni la produzione si e’ via via affinata e specializzata grazie all’impegno di Luciano; questa passione e’ stata tramandata al resto della famiglia: alle figlie Daniela e Alessandra, ai figli Roberto e Fabio e alla moglie Giuditta, i quali continuano con impegno e dedizione nel solco tracciato in molti anni di lavoro. L’azienda agricola si sviluppa nel Friuli Occidentale, abbracciando la provincia di Pordenone, i terreni sono di origine fluviale, quindi tipicamente ghiaiosi e sassosi, vocati come pochi alla coltura della vite. Oggi l’azienda è tutta coltivata a vite, da cui nasce una produzione unica ed originale che riunisce vini caratteristici DOP Friuli, IGP e gli intensi uvaggi firmati Bessich. Amore per la terra, cura dei dettagli, passione per il vino… questi sono gli ingredienti che fanno grandi i vini Bessich.

Il Territorio

L’alta pianura friulana, a ridosso dell’arco prealpino, è caratterizzata da un paesaggio naturale di spiccata originalità, contraddistinta da un terreno ghiaioso/sassoso. La zona si estende su una vasta superficie di circa 6.500 ettari nel Friuli Venezia Giulia, tra le province di Udine e Pordenone, formate dai grandi conoidi alluvionali dei fiumi Meduna, Cellina e Tagliamento. Nel corso di millenni essi hanno depositato enormi quantitativi di materiale calcareo-dolomitico, strappati alla montagna dalla forza delle acque e trascinati a valle lungo il loro letto. L’intera pianura poggia su un terreno alluvionale, grossolano nella parte più settentrionale, più minuto man mano che i fiumi proseguono il loro corso, fino ad arrivare a ridosso della costa. Le montagne da un lato, le quali, oltre ad aver generato queste terre, le proteggono dai freddi venti del Nord, e il vicino Mare Adriatico, producono un clima particolarmente adatto alla coltivazione della vite. La qualità di un vino dipende da alcuni fattori essenziali: la natura del suolo, l’esposizione, il clima ed il vitigno, elementi che in queste zone sono presenti e che contribuiscono indubbiamente ad una produzione vitivinicola di qualità.

L’ampia distesa pietrosa ha infatti un duplice effetto positivo per la vite: durante il giorno riflette il calore e la luce necessari alla maturazione delle uve; nella notte restituisce il calore accumulato nelle ore più assolate, mantenendo quindi costanti le condizioni climatiche. Tale influenza è importante soprattutto nelle notti di fine estate poiché permette di protrarre la stagione della vendemmia ottenendo uve più zuccherine e con una maggior dotazione di aromi e profumi. Non a caso, oltre un secolo fa, i coltivatori usavano ricoprire di pietre i fondi delle loro vigne, riproducendo così le caratteristiche condizioni del terreno ghiaioso della nostra zona.

SCOPRI I NOSTRI VINI